gentiletraslochi.it Rss http://www.gentiletraslochi.it/ Traslochi Gentile a Messina it-it Fri, 18 May 2018 19:32:20 +0000 Fri, 10 Oct 2014 00:00:00 +0000 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Vida Feed 2.0 info@gentiletraslochi.com (Gentile Carmelo Traslochi srl di Paolo Gentile) info@gentiletraslochi.com (Paolo Gentile) Mediacontent http://www.gentiletraslochi.it/vida/foto/logo.png gentiletraslochi.it Rss http://www.gentiletraslochi.it/ Ma cosa abbiamo pescato... http://www.gentiletraslochi.it/post/441/Ma-cosa-abbiamo-pescato http://www.gentiletraslochi.it/post/441/Ma-cosa-abbiamo-pescato]]> Oggi abbiamo pescato un pianoforte! 

Da generazioni usiamo metodi e tecniche per traslocare oggetti antichi, fragili o semplicementi importanti.

In tre piccoli passi, un pianoforte è pronto per il trasporto.

Gentile traslochi

 

]]>
Fri, 18 May 2018 19:32:20 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/441/Ma-cosa-abbiamo-pescato
La vacanza e il trasloco http://www.gentiletraslochi.it/post/440/La-vacanza-e-il-trasloco http://www.gentiletraslochi.it/post/440/La-vacanza-e-il-trasloco]]> E' in arrivo l'estate e già pregustiamo le vacanze nella nostra casa al mare o in montagna, ma si fa avanti anche il pensiero del trasloco.

Proprio per questo per noi traslocatori l'estate è la stagione "calda" per eccellenza perchè i nostri clienti vecchi e nuovi si affidano a noi per traslocare in serenità e senza stress per far si che il trasferimento non sia un incubo.
Dovrete solo preoccuparvi di programmare il trasloco con un pò di anticipo in modo da poter organizzare al meglio tutto dalla data ai dettagli.

La traslochi Gentile da anni leader nel settore può offrivi la professionalità e l'esperienza per fare tutto nella più totale tranquillità, non a caso il nostro slogan recita Traslocare: un'avventura che non si improvvisa!

Offriamo vari tipi di servizi dal solo trasporto al trasloco chiavi in mano che è quello che preferiamo per avere la possibilità di imballare e trasportare i vostri oggetti nel modo migliore e con la sapienza che da generazioni ci tramandiamo.

Se invece preferite il trasloco economico e preferite quindi occuparvi voi dell'imballagio dei contenuti e/o dei mobili, contattateci pure sicuramente troveremo una soluzione pratica ed economica, ma sempre nel rispetto dei metodi e della conoscenza del settore che ci contraddistingue.

La flessibilità dei nostri servizi e la gamma dei nostri mezzi ci permette di poter eseguire dai piccoli traslochi in città a veri e propri trasporti nazionali, sempre puntando alla qualità del servizio offerto, contattaci subito per un sopralluogo ed un preventivo senza impegno.

Gentile Traslochi

]]>
Thu, 26 Apr 2018 18:12:42 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/440/La-vacanza-e-il-trasloco
Consigli utili per i traslochi con bambini http://www.gentiletraslochi.it/post/439/-Consigli-utili-per-i-traslochi-con-bambini http://www.gentiletraslochi.it/post/439/-Consigli-utili-per-i-traslochi-con-bambini]]> Se stiamo organizzando un trasloco e abbiamo dei bambini, immaginarli che scorrazzano per casa durante le operazioni di imballaggio o trasporto non è proprio il massimo, se poi siamo addirittura al primo trasloco non è proprio una situazione semplice.

In men che non si dica il nido domestico diventerà un campo di battaglia, gli oggetti e i punti di riferimento che hanno accompagnato la nostra prole finiscono via via negli scatoloni, l'emozione per la novità è palpabile, ma...

Se sei adulto può anche avere aspetti positivi, ma per i nostri piccoli può prendere pieghe non troppo divertenti.

L'ideale sarebbe, dopo una prima fase in cui mettiamo le cose più importanti dentro gli scatoloni insieme ai nostri bimbi, partire per una vacanza e affidare tutto a una ditta di traslochi seria e affidabile che ci faccia trovare nella nostra nuova casa tutto al proprio posto e magari qualche nuovo gioco nella camera dei bambini. Se non vogliamo o possiamo farlo, possiamo però avere dei piccoli accorgimenti...

Per prima cosa avvisiamo il bambino che stiamo traslocando, i bambini faticano ad adattarsi al cambiamento e poi la casa è un luogo sicuro, quello nel quale ha fatto le prime importanti esperienze, che conosce bene e soprattutto è CASA.

Non tutti i bambini reagiscono allo stesso modo, alcuni prendono la cosa con entusiasmo perché amano l'avventura e le cose nuove, altri potrebbero essere spaventati dalle novità.

parliamo coi nostri bambini per capire se ci sono dei dubbi o delle incertezze che possiamo alleviare o fugare.

Spieghiamogli che all'inizio magari si sentiranno un po’ spaesati, ma che poi si abitueranno alla nuova casa e quindi il trasloco sarà solo un ricordo.

Subito dopo coinvolgiamoli nel trasloco, organizziamo con loro gli scatoloni, se sono abbastanza grandi deleghiamo direttamente a loro l'organizzazione delle loro cose, (tanto poi negli scatoloni le metterete insieme).

Parliamogli sempre dei lati positivi che avrà la nuova casa (magari dei mobili nuovi, o addirittura della stanza che avrà tutta per sé, o il giardino...)

Coinvolgiamo i nostri bimbi anche nelle decisioni relative alla nuova casa, la disposizione dei mobili o il colore delle pareti, così facendo gli sembrerà di avere più controllo sul nuovo ambiente e glielo renderà un po’ più familiare da subito.

Disegniamo con loro delle mappe della nuova casa, servirà a tutti. Per noi sarà utile per stabilire dove e come disfare gli scatoloni e per i nostri cuccioli sarà un ottimo modo per prendere confidenza con i nuovi spazi e creare punti di riferimento. Specie se i bambini hanno da 3 a 6 anni questo metodo è molto importante.

Infatti i bambini in età prescolare preferiscono utilizzare strumenti visuali, la manualità e l'immaginazione, con i quali sono più a loro agio rispetto alle parole.

Se addirittura stiamo organizzando un trasloco nazionale, spieghiamo al nostro bambino utilizzando una cartina dove stiamo andando rispetto a dove ci troviamo, ovviamente per un trasloco internazionale utilizzeremo una cartina più grande e se proprio cambiamo continente... forse sarà utile un mappamondo.

Se è possibile prima del trasloco facciamo visitare sia la casa che il nuovo quartiere al nostro bambino in modo che possa crearsi dei riferimenti e immaginare cosa farà nel nuovo quartiere. Visitiamo con lui parchi o posti che sappiamo piacergli in modo che possa da subito avere esperienze positive e che immagini la nuova casa come un miglioramento della sua vita.

Ovviamente il trasloco può avere preoccupazioni e pensieri negativi anche per noi, ma dobbiamo sempre dare il buon esempio e rassicurare i nostri pargoli, ma mai con frasi di circostanza tipo "andrà tutto bene" o "ci penseremo dopo", meglio essere franchi con loro perché tanto capirebbero che c'è dell'apprensione e che non siamo tranquilli.

Molto meglio spiegare che qualunque problema lo si affronterà insieme e che insieme, collaborando, troverete la soluzione.

Durante il trasloco invece dobbiamo sempre coinvolgerli e tenerli occupati con dei compiti che possono svolgere come tenere il nastro adesivo o i pennarelli, in alternativa anche sistemare i giochi negli scatoli.

Il giorno del trasloco sarebbe meglio invece portarli dai nonni o in un baby parking in modo che i preparativi più pesanti non vengano intralciati.

Se non abbiamo questa possibilità, facciamo a turno con il nostro partner in modo da non dover badare che i nostri bimbi stiano lontano dai pericoli.

A questo punto si arriva al gran giorno: il trasloco!

Assicuriamoci che il nostro bambino riesca a salutare tutti quelli a cui sono affezionati, che siano umani o animali.  Prepariamo con loro una lista in modo da non dimenticare nessuno, poi magari prepariamo con loro dei biglietti di arrivederci per le persone più importanti, se ne abbiamo il tempo possiamo accompagnarlo a consegnare i cartoncini ai destinatari.

Se possiamo assicuriamoci che possano passare qualche minuto con le persone a cui tengono di più e scattiamo anche qualche foto in modo da far apprendere ai nostri bambini il modo giusto di affrontare il cambiamento anche dal punto di vista emotivo.

Ricordatevi sempre che traslocare è un'avventura che non si improvvisa!

Traslochi Gentile

]]>
Thu, 5 Apr 2018 17:49:54 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/439/-Consigli-utili-per-i-traslochi-con-bambini
Come affrontare un trasloco con un cane. http://www.gentiletraslochi.it/post/438/Come-affrontare-un-trasloco-con-un-cane http://www.gentiletraslochi.it/post/438/Come-affrontare-un-trasloco-con-un-cane]]> In ansia e stressati per il vostro trasloco? Non dimenticatevi che anche i nostri amici a quattro zampe possono risentirne.

In realtà per i cani non è molto importante dove ma con chi: potrebbe vivere ovunque basta che accanto a lui ci sia il suo padrone.

Vediamo però dei piccoli accorgimenti per stressarlo il meno possibile durante il trasloco.

Prima di tutto facciamo conoscere la nuova casa a fido per tastare il territorio. Magari per fargliela piacere utilizziamo dei piccoli trucchi tipo fargli trovare del cibo o un giocattolo al quale è legato in modo da rendere la sua esperienza piacevole e quindi associare la nuova casa a qualcosa di divertente o buono.

Durante la fase del trasloco possiamo affidarlo a qualcuno che conosce o ad un pet sitter, in alternativa possiamo tenerlo in una stanza con cibo, acqua e la sua cuccia per i riposini.
Ricordiamoci mentre prepariamo gli scatoloni di non impedirgli di vedere cosa c'è dentro. Toccando gli scatoli imprimerà il suo odore e pertanto ritroverà subito un po di se nella nuova casa.

Nel momento clou del trasloco ponete tutte le sue cose in uno scatolone. La ciotola dell'acqua, quella del cibo, cuscino, coperta, cuccia, giocattoli, tutto quello a cui è legato.
Dentro metteci pure le crocchette o il cibo umido che mangia di solito, una bottiglia d'acqua, il libretto sanitario ed eventuali medicine che sta assumendo o che all'occorrenza sapete già che gli potrebbero servire.

Il trasferimento va fatto rigorosamente insieme al nostro amico, se di piccola taglia nel trasportino, se invece è più grande nel bagagliaio con apposito grata. L'ideale è che viaggi insieme a noi, se proprio non si può, legate bene il trasportino e fate in modo che non si muova nelle curve, potrebbe dare veramente fastidio al nostro cagnolino e traumatizzarlo durante il trasloco.

La fase di ambientazione dopo il trasloco è fondamentale e possiamo fare davvero tanto per aiutare Fido a velocizzare la familiarità con i nuovi spazi.
Dopo aver sistemato i mobili o mentre lo si sta facendo dedichiamogli uno spazio con le sue cose.

Quando traslochiamo di solito buttiamo via le vecchie cose, se sono oggetti del cane non sostituiamole mai con delle nuove, altrimenti sarebbe confuso non solo dai nuovi ambienti ma non troverebbe neanche i suoi riferimenti.
Non obblighiamo mai il cane a fare il tuor della casa, non ci meravigliamo se si nasconde o è un pò timido, non bisogna forzarlo, esplorerà da solo le sue ansie e le sue paure.

Importante se traslochiamo in una casa con spazi esterni, concedere l'accesso al nostro cane solo dopo quattro settimane circa, in modo che si sia già ambientato e non venga tentato da fughe verso la vecchia casa.
Ultimo consiglio, se avete traslocato in un'altra città cercate un veterinario, non aspettate che serva,  la fretta non è mai buona consigliera e quindi meglio cercarlo con tutta calma e non all'ultimo minuto.

 

Traslochi Gentile

]]>
Tue, 27 Mar 2018 18:28:19 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/438/Come-affrontare-un-trasloco-con-un-cane
Come fare il trasloco con un gatto senza stressarlo http://www.gentiletraslochi.it/post/437/Come-fare-il-trasloco-con-un-gatto-senza-stressarlo http://www.gentiletraslochi.it/post/437/Come-fare-il-trasloco-con-un-gatto-senza-stressarlo]]> Il gatto è un animale molto abitudinario e quindi dovremmo fare i conti anche con i suoi malumori per il trasloco.

Intanto già di per se abituare il nostro gatto a vedere gente che non sia della famiglia, farlo girare al guinzaglio per il quartiere, lo aiuta ad affrontare i cambiamenti: ciò è un bene!

Andiamo nello specifico di come affrontare il proprio trasloco insieme al gatto.

Iniziamo dalla fase preparatoria, che comincia qualche settimana prima dell'effettivo trasferimento.

Il gatto è un animale territoriale che ha mantenuto il suo istinto felino, nonostante nei secoli si sia addomesticato, il trasloco quindi implica uno stravolgimento dei suoi riferimenti territoriali, del suo ambiente, che verrà impacchettato e traferito altrove, dove non troverà i suoi odori i suoi segni, perfino la cassettina sarà in un posto diverso.

Tentiamo quindi di farlo partecipare attivamente alla fase di preparazione del trasloco, facendolo giocare con gli scatoloni, ma attenzione a chiuderlo dentro!

A questo punto, se non l'abbiamo già fatto, bisogna abituare il nostro gatto ad utilizzare il trasportino, magari portandolo un pò in giro in modo che si abitui alla cosa. Consigliamo di iniziare a farlo entrare ed uscire dal trasportino, magari con dei premi e passare successivamente alla fase trasporto.

Se poi la nuova casa non è troppo lontana e se è possibile, portarlo nel posto in cui dovrà trasferirsi può aiutarlo a non stressarsi troppo, perché conoscerà già l'ambiente.

 

E durante il trasloco?

Gente che va su è giù, che sposta i mobili e gli scatoloni, un vero incubo per gatto. E allora cosa fare?

Se possiamo lasciamolo in una stanza dove non entri nessuno a parte te, magari nel trasportino dove può sentirsi al riparo. Ricordiamoci la cassettina per i suoi bisogni e di farlo mangiare e bere poco ma spesso e magari lasciamogli anche qualcosa di familiare in modo che si rassicuri.

 

Arriviamo nella nuova casa, più o meno ci comporteremo nello stesso modo, quindi lo lasciamo in una stanzetta tranquillo.


Come possiamo abituare più velocemente il nostro gatto alla nuova casa?

Intanto come dei ciceroni diamogli il tempo di visitare la casa poco per volta parlandogli sempre con tono pacato in modo da rassicurarlo e se possibile creiamogli un spazio con giochi nuovi e attrattive miste ai vecchi in modo da distrarlo un pò.

 

Un piccolo trucco per abituarlo velocemente al nuovo ambiente, consiste nello strofinare un panno sul muso del nostro micio in modo da raccogliere il suo odore e poi passarlo sulle porte, gli stipiti e i mobili della nuova casa più volte e per più giorni, fino a quando lui stesso comincerà a marcare il territorio strofinandosi alle pareti.

 

Bene ricordiamo anche che se il nostro gatto ha l'abitudine di girare da solo all'esterno dell'abitazione, quando traslochiamo, almeno per i primi tempi, evitiamo di farlo girare all'esterno perché la prima cosa che farà è tentare di tornare a casa.
In secondo luogo ci potrebbero essere altri animali che potrebbero vederlo come una minaccia, quindi è meglio se all’inizio passeggi all'esterno insieme a noi al guinzaglio e poi gradualmente lasciarlo libero quando lo vedremo a suo agio.
Potrebbe volerci qualche settimana, quindi pazienza.

 

Traslochi Gentile

]]>
Fri, 16 Mar 2018 17:55:25 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/437/Come-fare-il-trasloco-con-un-gatto-senza-stressarlo
8 mosse per organizzare un trasloco senza stress http://www.gentiletraslochi.it/post/436/8-mosse-per-organizzare-un-trasloco-senza-stress http://www.gentiletraslochi.it/post/436/8-mosse-per-organizzare-un-trasloco-senza-stress]]> Riportiamo un articolo che potrebbe essere utile

L’ultima volta che ho fatto il conto eravamo arrivati a 8 traslochi in 8 anni, inclusi 3 traslochi internazionali. Poi ci siamo fermati, e questa estate dopo 6 anni di permanenza nello stesso appartamento è arrivato il momento di riaprire gli scatoloni e impacchettare tutto di nuovo. Destinazione a 400 metri di distanza, ma bisogna pur sempre fare un trasloco come si deve.
Ho quindi pensato di fare tesoro delle esperienze passate per velocizzare l’operazione. Ecco gli insegnamenti che ne ho ricavato:

1. Iniziare molto prima della data del trasloco a fare decluttering nell’armadio e fate fuori tutti i capi di abbigliamento che non indossate da 2 o più anni. Verrete colpiti dalla sindrome che chiameremo “a-casa-nuova” che vi farà immaginare una nuova vita, tipo a-casa-nuova inizierò ad uscire con le amiche almeno 1 volta a settimana, oppure a-casa-nuova mi alzerò all’alba e farò ginnastica prima di andare in ufficio. Scordatevelo. Non è vero. Non lo farete. Date via tutto. Casa nuova, vita nuova, cose nuove.

2. Togliete di mezzo i giocattoli con i quali i vostri figli non giocano da tempo. Ripoteneli in delle scatole lontane dagli occhi. Questo è un periodo di prova. Se non ve lo chiedono nelle settimane che precedono il trasloco, allora potete eliminarli. Ovviamente ve lo chiederanno DOPO, ma a quel punto potrete semplicemente dare la colpa al trasloco, che ha il potere di far sparire le cose. Per il trauma odieranno il trasloco per tutta la vita, ma quello lo fanno comunque tutti. Pazienza 

 3. I bambini mediamente odiano i traslochi, soprattutto quelli che odiano i cambiamenti. Se sono sufficientemente grandi potete cercare di aiutarli ad adattarsi al cambiamento coinvolgendoli nella pianificazione della nuova casa, e in particolare della loro stanza. Se i mobili restano sostanzialmente gli stessi, vale la pena di investire in un nuovo set di lenzuola per il letto, o in un un nuovo peluche, insomma in qualcosa che possa aiutarli ad amare la novità.

 4. Fate una stima degli scatoloni di cui avete bisogno. Poi moltiplicate per 3. No, non sorridete con aria di sufficienza. Anche se siete assolutamente convinti di aver fatto i conti giusti, la vostra stima è troppo bassa. Mi ricordo ancora il trasloco del 2004 verso Parigi (il nostro quarto) in cui avevamo SOLO 4 o 5 scatole da portare, e abbiamo finito con 20.

5. Iniziate per tempo. Fare le cose nelle ultime settimane è una garanzia di stress. Cioè lo stress non ve lo toglie nessuno, ma iniziare per tempo a fare scatoloni può aiutare a diminuirlo. L’ideale è se avete una cantina, una soffitta, un garage, insomma un posto in cui mettere via gli scatoloni fatti, man mano. Questo perché vivere tra scatole e mobili smontati per 2 mesi non è divertente.

6. Dividete il più possibile gli scatoloni in base alla stanza di appartenenza (o di arrivo). All’inizio sarà facile mettere solo cose della cucina, o solo cose della camera da letto. Le ultime scatole tenderanno ad essere più mischiate. Quelle saranno le scatole che odierete di più quando dovrete fare il lavoro inverso nella nuova casa.

7. Impostate un sistema di nomenclatura che funzioni per voi. Noi abbiamo K per la cucina, B per il bagno, C per la camera da letto, B per i bambini, S per il soggiorno. Ogni stanza è caratterizzata da un colore diverso, che è rispecchiato nelle etichette adesive che attacchiamo alle scatole. No, ok, confesso, sto mentendo. Questo è quello che avrei voluto fare io, invece abbiamo riutilizzato vecchi scatoloni che avevamo conservato in cantina, con una numerazione conseguenza degli 8 traslochi precedenti, in cui saltavano numeri, e le lettere erano state riprese con fantasia, aggiungendo ad esempio un fiorellino alla B8, che quindi nella nuova classificazione è diventata B8 con fiore.
Un documento excell condiviso tra me e mio marito tiene il conto del contenuto approssimativo per ogni scatolone. Ad esempio la B8 fiore, leggo dal mio excell, contiene “giochi da tavolo, dinosauri, macchine radiocomandate”.
Non mettete tutto in scatoloni. Preparate un paio di valigie con alcuni cambi per i primi giorni, i documenti, i valori. Le valigie, se possibile, le portate voi a mano.
Nel trasloco ideale, i traslocatori vengono istruiti sullo schema di colori e lettere,e ripongono automaticamente gli scatoloni nella stanza giusta. In quello reale non è proprio così, però in effetti aiuta lo stesso, se non altro velocizza di molto l’operazione di ritrovare le cose nelle scatole.

8. Quando abbiamo preso possesso del nuovo appartamento ho trovato un pacchetto di caramelle in uno degli armadi, che era stato dimenticato dai vecchi proprietari. La faccenda mi ha ispirato un’idea che sono certa utilizzerò la prossima volta: preparerò un pacchetto regalo di benvenuto da far trovare direttamente ai bimbi. Se vi capiterà di traslocare e usare questa idea, sarò felice di sapere come è andata!

Siamo giunti alla fine, e lo so…ho mentito di nuovo. Questa volta nel titolo. Lo stress del trasloco non ve lo toglierà nessuno, ma spero che anche grazie a questi consigli potrete subirne un po’ di meno.

Buon trasloco a tutti!

Articolo originale su  genitoricrescono.com 

Traslochi Gentile

]]>
Fri, 2 Mar 2018 17:11:25 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/436/8-mosse-per-organizzare-un-trasloco-senza-stress
Come organizzare un trasloco http://www.gentiletraslochi.it/post/435/Come-organizzare-un-trasloco http://www.gentiletraslochi.it/post/435/Come-organizzare-un-trasloco]]> Il trasloco è un’operazione complicata con la quale tutti i beni di una famiglia vengono trasferiti da un posto ad un altro.
C’è una grossa differenza tra organizzare un trasloco da single oppure organizzare un trasloco per tutta la famiglia!

Il trasloco da single
La sicurezza dovrebbe essere la priorità del trasloco.  Se decidi di traslocare da solo, valuta bene la capacità della tua vettura e  hai una city car molto piccola, chiediti se è una buona idea e sopratutto se ne vale la pena. Dovrai fare molti viaggi, consumare benzina e con i carichi pesanti potresti compromettere la stabilità del veicolo o addirittura danneggiarlo.

Dopo aver fatto due conti, valuta se ti conviene affittare Facendo le dovute valutazioni economiche, considera di prendere a noleggio un furgone.

Se poi hai da spostare un mobile grande, un armadio pesante o una cassaforte, non farlo mai da solo: potresti compromettere la salute della tua schiena

Il trasloco fai da te è possibile ma solo se non agisci in assoluta autonomia e solo se hai il fisico giusto per farlo. Se non sei un tipo atletico, scordati di trasportare poltrone e divani per le scale del nuovo palazzo!

Consigli pratici per affrontare un trasloco da solo


1. Fatti aiutare da qualcuno, smonta tutti i mobili in modo che sia facile trasportarli.

2. Se hai dei mobili grandi assicurati di avere a disposizione tutti gli attrezzi e i mezzi per rimontarlo, fai delle foto mentre lo smonti, potrebbe essere utile quando lo riassemblerai

3. Imballa tutti i componenti d’arredo. Usa carta da imballaggio o pellicole plastiche semplici per gli oggetti resistenti. Per gli oggetti fragili adopera le plastiche da imballaggio con bolle d’aria.

4.   Fai un inventario di tutti gli oggetti. Può sembrarti noioso o stupido, ma quando sarai nella nuova casa ti potrebbe tornare utile sapere dove sono le cose che cerchi!  Scrivi bene su ogni scatola cosa contiene.

5. Svuota sempre i mobili prima di spostarli e quando lo fai utilizza una vecchia coperta per non rovinare i pavimenti

6.  Per spostare divani e tavoli, rimuovi prima “le gambe” e tutte le componenti che possono essere rimosse. Braccioli, cuscini, isole, letto a scomparsa… nell’ideale dovresti rendere il divano quanto più compatto possibile così da agevolarne il trasporto. Proteggi il divano con un involucro di plastica di imballaggio a bolla.

 7. Butta tutto ciò che non ti serve. approfitta di questa occasione per fare una cernita di ciò che realmente vale la pena conservare. Il resto va in discarica oppure a qualcuno a cui può servire

8.  In caso di mobili antichi, complementi d’arredo pregiati, valuta di rivolgerti a un traslocatore in grado di offrirti una garanzia per quel determinato oggetto di valore. 

9. Spostare il materasso è molto difficile: quello matrimoniale è ingombrante e per di più, se di ultima generazione, non dovrebbe essere piegato altrimenti si rovinerebbe. Anche in questo caso dovrai valutare il noleggio di un furgone o l’intervento di un traslocatore.

A questo punto sei sicuro che non vuoi un preventivo?

Traslochi Gentile

 

]]>
Fri, 23 Feb 2018 19:07:04 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/435/Come-organizzare-un-trasloco
Trasloco come evitare disguidi e intoppi http://www.gentiletraslochi.it/post/434/Trasloco-come-evitare-disguidi-e-intoppi http://www.gentiletraslochi.it/post/434/Trasloco-come-evitare-disguidi-e-intoppi]]> Ecco un articolo interessante pubblicato da altroconsumo.it sui traslochi.

La gentile traslochi rispettala sua clientela e adotta ogni accorgimento per soddisfarla.

Cambiare casa affidandosi a una ditta di traslochi è certamente meno faticoso che fare tutto da soli. Ma occhio alla scelta del professionista, al contratto che firmiamo e a come organizziamo il tutto.
Abbiamo chiesto a circa 500 soci, che hanno traslocato da poco, di raccontarci la loro esperienza, per capire come evitare disguidi e brutte sorprese.
Secondo alcune ricerche cambiare abitazione può avere le stesse conseguenze emotive destabilizzanti di un lutto o di una separazione.
E non c'è soltanto la fatica psicologica del distacco dagli ambienti cari e dalle consuetudini, ma anche quella fisica di dover inscatolare per bene tutto ciò che negli anni le nostre case sono in grado di custodire.
Affidarsi a un professionista serio è, quindi, fondamentale, soprattutto in caso di incomprensioni sul servizio pattuito o problemi. Abbiamo fatto qualche domanda a chi ha affrontato da poco un trasloco: ecco a cosa prestare attenzione anche in base alle loro esperienze.

Fotografia di un trasloco 
Quasi quattro soci su dieci, tra quelli che ci hanno risposto, hanno traslocato nel 2015 (esperienza quindi molto recente).
In generale i nostri intervistati hanno dovuto cambiare casa per spostarsi da un appartamento (80%) a un altro appartamento (66%). Abbiamo posto una serie di domande per capire la difficoltà dell'impresa: se si trattava di case poste ai piani bassi, in zone urbane o in campagna, se l'accessibilità dei luoghi coinvolti nel trasloco era senza grosse difficoltà o presentava alcuni disagi (larghezza delle scale, presenza o meno di ascensori, strade larghe o strette....).
In generale il tipo di trasloco più diffuso non comporta grandi difficoltà né l'uso di tecniche particolari.
Stesso discorso per le distanze: la maggior parte dei traslochi è avvenuta all'interno della stessa città in un raggio di 10 km (55%). Solo poco più di un socio su dieci ha dovuto spostarsi altrove, oltre i 100 km dalla casa di partenza. Secondo quanto ci hanno riferito gli intervistati, la maggior parte dei traslocatori ha definito il loro trasloco un "trasloco completo di tipo standard" (67%) o un "trasloco parziale di tipo standard" (22%). Soltanto otto intervistati su cento hanno effettuato un "trasloco con esigenze speciali" e solo due su cento hanno chiamato un traslocatore per spostare un oggetto particolare.

Si comincia scegliendo il traslocatore 
La prima cosa da fare quando si deve traslocare è scegliere l'impresa cui affidare oggetti e mobili da spostare. Il criterio di scelta più seguito è sicuramente il costo, indicato come il principale motivo di scelta da quasi il 67% del campione, seguito, ma solo a notevole distanza, dalla reputazione dell'impresa di traslochi (27%) o dal passaparola di chi si è precedentemente avvalso dei servizi in modo soddisfacente (raccomandazione, il 23%).  Il preventivo scritto, possibilmente dettagliato, è fondamentale per assicurarsi dalle brutte sorprese e per mettere in chiaro senza equivoci tutto ciò che rientra nel servizio offerto.

Servizi base per contenere i costi 
I traslocatori sono sempre più organizzati per offrire un servizio chiavi in mano.
C'è persino chi offre ai clienti la possibilità di trasportare il mobilio così com'è, con tutto quello che c'è dentro.
Ma tutto ha un costo: più la richiesta di servizi è alta, maggiore sarà il costo del trasloco.
Ecco perché i nostri intervistati cercano di demandare il minor lavoro possibile all'impresa, cercando soluzioni "miste" che permettono di tenere sotto controllo il budget.
Nel complesso, la soddisfazione è alta: il 63% del campione non ha avuto problemi durante il trasloco. Ma chi invece è incappato in qualche difficoltà (19% ha subìto danni ai mobili; 11% rotture di oggetti; 8% danni nella casa nuova...) non è riuscito a far valere i propri diritti, o neanche ci ha provato. Quasi sette soci su dieci che hanno avuto un problema, infatti, non lo hanno denunciato al traslocatore; per un quarto dei soci che invece ha avvisato il traslocatore del danno subìto non è stato possibile trovare un accordo per il risarcimento.

Verificare la regolarità del traslocatore
Fare un trasloco con ditte improvvisate ha i suoi rischi, è bene saperlo. Finché va tutto bene può essere conveniente, perché non pagando le tasse o usando lavoratori irregolari, questi soggetti sono sicuramente più economici di una ditta organizzata. Ma se capita qualche disguido sono guai. Ecco qualche regola:

 

  • Rivolgiti a ditte di traslochi regolarmente iscritte all'albo degli autotrasportatori. Puoi chiedere le credenziali presso la Camera di commercio.
  • Chiedi un contratto scritto, che deve contenere il maggior numero di elementi possibili, oltre a riportare quanto già indicato nel preventivo (che deve essere scritto anch'esso e a seguito di un sopralluogo di un addetto).
    Leggi attentamente il contratto prima di firmarlo, per verificare che siano specificati gli importi di tutte le voci del servizio e le condizioni, come la presenza di un'assicurazione, il tipo di copertura offerta in caso di danni o eventuali penali in caso di recesso.
  • Sarebbe meglio essere sempre presenti durante le operazioni di carico e scarico, per verificare che tutto sia traslocato e montato a dovere. Se qualcosa va storto bisogna segnalarlo subito sul rapporto di consegna al termine del trasloco.
  • Per chiedere il risarcimento del danno, bisogna spedire una raccomandata A/R o una email di posta certificata (fa fede solo se entrambi hanno la Pec). Se il traslocatore non paga il dovuto o l'indennizzo è insoddisfacente, si può chiedere l'intervento del giudice di pace, che è competente per cause di valore non superiore ai cinquemila euro. Per cause che non superano i 1.100 euro non serve neppure l'assistenza di un avvocato.

Parola d’ordine: organizzazione Affrontare un trasloco è davvero faticoso.
Gli aspetti da curare sono molti, anche quando ci si fa aiutare da una ditta specializzata. Organizzare bene cartoni e imballaggi aiuta a ritrovare tutto facilmente e in buono stato:

  • utilizza scatole adeguate: le scatole di cartone devono essere in buono stato. Per gli oggetti pesanti, come i libri, non troppo grandi (max 20 Kg). 
  • Gli oggetti fragili devono essere imballati avvolti da appositi fogli millebolle ammortizzanti. Anche gli spazi vuoti vanno riempiti con il millebolle. 
  • Scrivi sul lato delle scatole cosa contengono e dove vanno riposte. Numerale in ordine progressivo.
  • Cerca di essere presente durante la fase di carico dei cartoni, così da accertarti che niente venga dimenticato.
  • Il fondo degli scatoloni deve essere sigillato con tre strisce dl nastro adesivo di cui una per la lunghezza e due per la larghezza.
  • All'arrivo nella nuova casa controlla che ci siano tutti i cartoni (è facile, perché li hai numerati) e che non siano danneggiati.

Articolo originale su altroconsumo.it

 

]]>
Tue, 13 Feb 2018 16:47:44 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/434/Trasloco-come-evitare-disguidi-e-intoppi
Operazione trasloco: 12 consigli utili per imballare http://www.gentiletraslochi.it/post/433/Operazione-trasloco-12-consigli-utili-per-imballare http://www.gentiletraslochi.it/post/433/Operazione-trasloco-12-consigli-utili-per-imballare]]> Cambiare casa è molto emozionante, ma anche decisamente stressante. Il trasloco è certamente uno dei momenti critici di questa fase e per questo conviene sapere cosa fare per ogni tipologia di oggetti

Fragili: piatti, bicchieri, vasellame, soprammobili

1. Parte più impegnativa e di maggiore attenzione è rappresentata dall'imballo di oggetti fragili.

Una volta scelto il contenitore adeguato alle dimensioni degli oggetti da confezionare (preferibilmente scatole di piccola/media dimensione), prepareremo un fondo di protezione stendendo 2/3 fogli di pluriball e, non appena il fondo sarà completamente coperto, siamo pronti per inserire gli oggetti

2. Tutti gli oggetti verranno accuratamente ricoperti uno per uno con fogli di pluriball oppure con la classica "carta da imballo"

3. I piatti, imballati singolarmente, andranno riposti all'interno dei contenitori in modo verticale (come all'interno dello scolapiatti) riempiendo completamente il volume orizzontale della scatola. Nella parte superiore realizzeremo un altro fondo di protezione come quello inferiore.

Completeremo il riempimento del contenitore con oggettistica di piccole dimensioni (piattini, soprammobili, teiere etc.), sempre imballati singolarmente

4. Una volta riempita tutta la scatola potremmo chiuderla ed apporre la scritta "fragile".

Bicchieri, tazze, tazzine, ed altri piccoli oggetti, andranno imballati nel medesimo sistema dei piatti (creando il fondo morbido) e cercando di riporli in modo orizzontale, lasciando quelli più grandi e pesanti sul fondo e dividendo ogni strato.

Tutte le scatole andranno riempite completamente per evitare che gli oggetti possano muoversi ed urtarsi

5. Se non disponiamo di ulteriori oggetti per completare il contenitore, oppure rimangono degli spazi vuoti, utilizzeremo fogli di carta da imballo oppure pluriball arrotolato per andare al completamento

6. Sopra ogni contenitore andrà scritto il contenuto e la stanza dalla quale è stato prelevato.

Libri - bottiglie - scarpe - videocassette - cd - pentole - etc.

7. Per i libri è consigliabile servirsi delle scatole di piccole dimensioni (così da limitarne il peso), iniziando a riporre orizzontalmente sul fondo prima quelli più pesanti e successivamente quelli più leggeri. Per libri e volumi con copertine particolarmente delicate od antiche è consigliabile imballarli singolarmente prima di inserirli all'interno del contenitore

8. Per le bottiglie useremo un cartone di medie dimensioni, avvolgeremo ogni bottiglia con fogli di pluriball e le posizioneremo in piedi all'interno del contenitore. Per tutti gli altri oggetti che non sono fragili, useremo i contenitori adatti alle dimensioni degli oggetti stessi facendo attenzione a non creare scatole troppo pesanti

Vestiario, biancheria

9. Per l'imballo del vestiario (magliette, maglioni, biancheria varia), lenzuola, cuscini, trapunte useremo le scatole di grandi dimensioni, dato il relativo peso ed il notevole ingombro, le riporremo così come vengono prelevati dagli armadi facendo attenzione a non disfare le piegature. Per l'imballo degli abiti appesi, il traslocatore può fornirvi i bauli appendi-abiti. Gli abiti verranno riposti all'interno del baule stringendoli il più possibile per sfruttare il minor spazio possibile

 10. Importante - apporre nella parte superiore di ogni scatola l'indicazione scritta relativa al contenuto, la stanza dalla quale è stato prelevato ed eventualmente in evidenza la scritta "fragile"

11. Ricordiamo che - è vietato imballare armi o munizioni di qualsiasi genere, sostanze stupefacenti, alimentari freschi o facilmente deperibili, bottiglie o contenitori di liquidi (detersivi, saponi, olio etc.) non accuratamente chiusi per evitare perdite durante il trasporto

12. Attenzione - non trascinare assolutamente le scatole nei pavimenti in legno e non sigillare le scatole non completamente riempite (rischiano di schiacciarsi e rovinare il contenuto durante il trasporto)

Da Idealista.it

Gentile Traslochi Messina seguici su facebook  gentiletraslochi

]]>
Tue, 6 Feb 2018 18:14:06 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/433/Operazione-trasloco-12-consigli-utili-per-imballare
Organizzare un trasloco http://www.gentiletraslochi.it/post/432/Organizzare-un-trasloco http://www.gentiletraslochi.it/post/432/Organizzare-un-trasloco]]> Come traslocare?

Il trasloco fai da te è una delle cose più difficili da fare, specie se è la prima volta.


Parenti e amici vi daranno mille consigli per il vostro trasloco, per trasportare i mobili in modo economico e  su come imballare i vari oggetti, ma chiedere un preventivo ad una ditta di traslochi, anche solo per il trasporto dei divani o di un particolare mobile difficile da trasportare, potrebbe essere la soluzione.

Smontare e rimontare i mobili potrebbe essere più difficile di quanto si pensa al momento in cui si organizza il proprio trasloco e magari il preventivo che ci avevano fatto in realtà ci avrebbe fatto risparmiare.

Poi certo, traslocare da un lato all'altro della città è cosa ben diversa da un trasloco nazionale.


In ogni caso la cosa più importante rimane l'imballo degli oggetti e dei mobili, serve cura, esperienza e sopratutto non bisogna improvvisare.


Intanto un consiglio ve lo diamo pure noi: pacchi grandi cose leggere, pacchi piccoli cose pesanti... Credeteci potrebbe risultare molto più utile di quel che sembra.

Traslochi Gentile

]]>
Thu, 25 Jan 2018 18:54:59 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/432/Organizzare-un-trasloco
Quanto costa un trasloco di un appartamento http://www.gentiletraslochi.it/post/431/Quanto-costa-un-trasloco-di-un-appartamento http://www.gentiletraslochi.it/post/431/Quanto-costa-un-trasloco-di-un-appartamento]]> Quando si deve cambiar casa o addirittura città ci si trova davanti ad una delle cose che è tra le maggiori fonti di preoccupazione: Il trasloco!

Subito affiorano le prime domande:
Quanto costa un trasloco di un appartamento?
Quanto costa un trasloco nazionale? 
Queste sono le prime ricerche su google in questi casi, poi persi tra la marea di link di siti che chiedono di compilare form per un preventivo, ci si affida ai vari forum e... 
Quanto costa mediamente un trasloco?
Costo medio per un trasloco
Ditta traslochi prezzi
e così via, ma spesso si sottovaluta la cosa più importante.


I prezzi di una ditta di traslochi, hanno diverse variabili, prima fra tutte la competenza della ditta, l'affidabilità e inevitabilmente la qualità nell'imballaggio di tutti gli oggetti. 
Spesso in questi casi chi più spende meno spende, come dice un vecchio adagio.

La Gentile Traslochi srl e tra le ditte di traslochi più antiche nella città di Messina, tanto da essere diventata un sinonimo della stessa parola trasloco.

Traslocare è un'avventura che non si improvvisa dice il nostro slogan e siamo sempre più convinti che sia così, ce lo dicono i nostri clienti e ce lo dice la nostra esperienza.

Se devi traslocare, smontare e montare mobili, imballare oggetti antichi o preziosi ricordi per una spedizione, non esitare a contattarci, troverai cortesia e competenza e probabilmente il giusto prezzo.

Gentile traslochi

]]>
Thu, 18 Jan 2018 18:17:42 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/431/Quanto-costa-un-trasloco-di-un-appartamento
Noi non aspettiamo la ruota panoramica http://www.gentiletraslochi.it/post/430/Noi-non-aspettiamo-la-ruota-panoramica http://www.gentiletraslochi.it/post/430/Noi-non-aspettiamo-la-ruota-panoramica]]> Noi non aspettiamo la ruota panoramica, Messina dall'alto la vediamo dal nostro elevatore.

Trasloco con elevatore dotato di piattaforma aerea raggiunge 32 metri di altezza per ridurre al minimo le possibilità di urti o rotture durante il caricamento dei mobili e degli imballi all'interno dei mezzi che li trasporteranno.

Affidarsi a professionisti che da decenni fanno questo lavoro significa anche usufruire non solo dell'esperienza ma anche delle attrezzature migliori per le proprie necessità.

Traslocare è un'avventura che non si improvvisa.

Gentile Traslochi  Messina

]]>
Wed, 20 Dec 2017 18:18:27 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/430/Noi-non-aspettiamo-la-ruota-panoramica
E via verso la la Spagna. Imballo pronto. http://www.gentiletraslochi.it/post/429/E-via-verso-la-la-Spagna-Imballo-pronto http://www.gentiletraslochi.it/post/429/E-via-verso-la-la-Spagna-Imballo-pronto]]> Ecco le foto di uno dei nostri lavori.

Tutto imballato a regola d'arte, oggetti, mobili e ... ricordi.

Destinazione Spagna per un trasloco internazionale, un pò anomale se vogliamo...

Traslochi Gentile

]]>
Wed, 20 Dec 2017 17:42:43 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/429/E-via-verso-la-la-Spagna-Imballo-pronto
Trasloco e Imballaggio mobili a regola d’arte http://www.gentiletraslochi.it/post/410/Trasloco-e-Imballaggio-mobili-a-regola-d-arte http://www.gentiletraslochi.it/post/410/Trasloco-e-Imballaggio-mobili-a-regola-d-arte]]> Imballaggio mobili a regola d'arte

Imballare i tuoi mobili per un trasloco non è cosa semplice.

Un'imballaggio sbagliato può causare gravi danni ai tuoi mobili

Affidati a mani esperte con esperienza decennale per avere la certezza che i tuoi mobili arrivino a destinazione e senza alcun danno.

 

]]>
Wed, 18 Oct 2017 00:00:00 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/410/Trasloco-e-Imballaggio-mobili-a-regola-d-arte
Trasloco e imballaggio macchinari e apparecchiature complesse http://www.gentiletraslochi.it/post/405/Trasloco-e-imballaggio-macchinari-e-apparecchiature-complesse http://www.gentiletraslochi.it/post/405/Trasloco-e-imballaggio-macchinari-e-apparecchiature-complesse]]> Nel nostro lavoro molti si improvvisano, ma ci sono incarichi che solo le nostre mani esperte possono realizzare.

L'arte di proteggere con i nostri metodi di imballaggio qualsiasi apparecchiature e macchinario debba essere traslocato, non si può improvvisare.

]]>
Wed, 18 Oct 2017 00:00:00 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/405/Trasloco-e-imballaggio-macchinari-e-apparecchiature-complesse
Trasloco e imballaggio ad arte oggetti fragili e antichita’ http://www.gentiletraslochi.it/post/422/Trasloco-e-imballaggio-ad-arte-oggetti-fragili-e-antichita- http://www.gentiletraslochi.it/post/422/Trasloco-e-imballaggio-ad-arte-oggetti-fragili-e-antichita-]]> Imballo ad arte oggetti fragili e antichita'

Durante il tuo trasloco ci prendiamo cura dei tuoi oggetti fragili o antichi con imballi a regola d'arte frutto della nostra esperienza decennale.

]]>
Wed, 11 Oct 2017 00:00:00 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/422/Trasloco-e-imballaggio-ad-arte-oggetti-fragili-e-antichita-
Chi ci ha scelto http://www.gentiletraslochi.it/post/417/Chi-ci-ha-scelto http://www.gentiletraslochi.it/post/417/Chi-ci-ha-scelto]]> Da piu' di trenta anni traslochiamo le vostre case prendendoci cura dei vostri ricordi.

Uffici, attività, case, appartamenti, mobili antichi o semplicemente preziosi ricordi, ogni cosa viene imballata con cura e traslocata a destinazione.

 

]]>
Fri, 1 Sep 2017 00:00:00 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/417/Chi-ci-ha-scelto
Trasloco di uffici http://www.gentiletraslochi.it/post/406/Trasloco-di-uffici http://www.gentiletraslochi.it/post/406/Trasloco-di-uffici]]> Abbiamo traslocato di tutto ovunque.
In più di trent'anni di attività abbiamo acquisito esperienza e metodi che ci tramandiamo di generazione in generazione per far si che traslocare, per i nostri clienti, non sia un'avventura  ma una semplice formalità.

Abbiamo girato l'Italia in lungo e in largo portando con noi i vostri mobili, gli oggetti i ricordi, trattandoli con la cura di chi fa questo lavoro per passione prima di tutto!

 

]]>
Mon, 20 Feb 2017 00:00:00 +0000 http://www.gentiletraslochi.it/post/406/Trasloco-di-uffici